Progettare e valutare per competenze nell'ambito dell'IRC


Il dibattito sulla didattica per competenze è ancora abbastanza vivace e si collega ad un tempo a questioni che hanno radici lontane ed alle istanze della più recente normativa scolastica.
Plutarco, recuperando una suggestione di Platone, affermava che gli allievi “non sono vasi da riempire, ma fuochi da accendere” e anche la didattica per competenze può rispondere a diversi modelli psico-pedagogici, che illustreremo (seppur per sommi capi). In conclusione ci chiederemo anche se – tra i vari modelli psico-pedagogici di cui sopra – ve ne sia perlomeno uno più adeguato per l’IRC e per la “cultura dell’educazione” che è implicita nelle Indicazioni nazionali per l’IRC.

Destinatari: docenti di Religione cattolica di scuola secondaria di primo e secondo grado

Relatore: Andrea Porcarelli, insegna presso il Dipartimento di Filosofia Sociologia Pedagogia Psicologia Applicata (FISPPA) dell'Università degli Studi di Padova; formatore e autore, ha firmato insieme a Nicoletta Marotti Come un vento leggero, la nuova proposta di SEI per l'insegnamento della Religione cattolica alla scuola secondaria di secondo grado.

Data del webinar: 12 marzo, dalle ore 16:00 alle ore 17.00



(*) Le informazioni che mandiamo ai nostri utenti sono sempre pertinenti al mondo della scuola e il loro invio non è mai invasivo. Se cambiassi idea, ti potrai cancellare dal servizio in qualunque momento cliccando sull’apposito link che troverai in ogni comunicazione ricevuta.